Mission

Mission
Come trovare il sentiero del proprio viaggio in questa vita?
Esistenza che trascorriamo giorno dopo giorno a volte inconsapevolmente e che prima o poi ci fa provare uno scontento, un malessere, che non capiamo da dove viene e perché stiamo così.

La MISSION che mi sono dato è proprio quella di supportare chi si fa delle domande, chi vive una fase di "crisi" perché vuole cambiare qualcosa nella propria vita o chi vuole vivere il cambiamento in atto con consapevolezza, cercando la sincronicitá che l'universo ci pone di fronte ogni giorno per stare meglio ed essere migliore.

Sento l'arte del Coaching come parte di me, che con la maieutica mi permette di essere di aiuto senza insegnare nulla ma facendo emergere tutta l'essenza del potenziale inespresso dei miei compagni di viaggio.
Con gli studi fatti in questi anni per avere le competenze e la professionalità di formatore e Mental Coach uniti a trenta anni in campo sportivo come giocatore, allenatore, dirigente mi hanno portato  ad essere me stesso per trasmettere a chi lavora con me, quanto è meglio per se stesso e per il gruppo "squadra" intorno a lui.

La Missione di conoscere se stessi è una sfida assai alta che continua ogni giorno. Per raggiungerla ci sono percorsi seri che ci danno risposte e se ci impegniamo veramente a fondo - parlo per esperienza - avremo grandi miglioramenti e soddisfazioni.

Ho scelto il Coaching è la filosofia maieutica di Socrate come principale riferimento è mission nel mio modo di supportare gli esseri umani ed ho aggiunto anche vari percorsi più specifici con le antiche tradizioni di saggezza che mi hanno insegnato tanto e che oggi, sento, abbiano completato la mia formazione.
Imparare ad essere in ogni momento nel "qui e ora", nel presente, con-centrati in tutto quanto accade intorno a noi con la consapevolezza e la responsabilità che tutto è giusto così come lo troviamo e lo vediamo. "Sia fatta la volontà di Dio" e non la mia, come a volte erroneamente vorremmo che fosse, dimenticando che il futuro è un mistero. Possiamo incidere sul futuro come in una partita sportiva giocando bene questa azione che sto giocando, perché solo da qui creo una "possibile" vittoria, dimenticando le giocate passate, che non contano più e smettendo di immaginare improbabili giocate future.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner